San Gimignano

Percorrendo la strada che da Poggibonsi sale verso San Gimignano, all’improvviso, tra due colline che sembrano le quinte di un sipario, si apre uno scenario unico che per un attimo ci trasporta direttamente nel passato: la città di San Gimignano, con le sue torri così suggestive e antiche si presenta agli occhi del visitatore in una visione mozzafiato.

Le origini di questa cittadina, patrimonio dell’Unesco dal 1990, risalgono - tra leggenda e realtà – al 63 a.C. Raggiunse il suo massimo splendore nel Medioevo quando le sue chiese e i suoi palazzi si arricchirono di affreschi, quadri, ceramiche, opere lignee che oggi rappresentano un patrimonio culturale di inestimabile valore.

E le sue torri… questi affascinanti quanto imponenti monumenti che nel corso dei secoli hanno superato carestie, guerre e calamità naturali ma non hanno subito alcun cambiamento strutturale… sono arrivate a noi con la stessa maestosa bellezza che affascinò grandi personaggi come Dante Alighieri o il Ghirlandaio (che contribuì ad affrescare la Cappella Sistina).

San Gimignano, chiamata anche “la Manhattan del Medioevo”, accoglie, solenne e grandiosa, tutti coloro che vogliono fare un tuffo nella solidità del passato guardando però al futuro.

"Il futuro che racconta il passato"